Aritzo celebra Antonio Mura

Antonio Mura nato ad Aritzo il 12/01/1902 è stato un pittore ed incisore, tra i più rinomati del 900 sardo. Studia presso il liceo classico di Cagliari per poi proseguire a Roma i suoi studi, presso l’Accademia di Belle Arti. Partecipa a numerose mostre ed esposizioni, dove vinse prestigiosi premi, e vediamo il suo nome in città come Milano, Torino, Berlino, Beirut, Venezia e ovviamente le città della Sardegna.
Fervente cattolico è autore di innumerevoli pale d’altare, che sono conservate presso le chiese sarde e romane. Particolare attenzione rivolgiamo alle opere presenti nel Santuario di Nostra Signora di Bonaria; colori, volti ed espressività che rimandano ad una pia devozione. Sono opere notevoli per dimensioni, composizione, armonia ed esecuzione pittorica. Tra le varie opere da lui firmate dobbiamo ricordare il ritratto che fece al Santo Padre Pio XII per il quale fu chiamato direttamente dalla Santa Sede per le sue capacità artistiche.
Mura muore a Roma il 7/04/1972 in seguito ad un intervento chirurgico andato male.
Oggi il comune di Aritzo vuole ricordarlo attraverso uno spazio a lui dedicato: il Museo Mura, che ha sede nell’ex municipio in Pratz’e Iscola; dove la curatrice Simona Campus ha dato vita alla mostra permanente in suo onore.
Uno spazio a lui dedicato con le sue maggiori opere, e tante altre donate al comune da privati e dai suoi familiari; uno spazio che lega l’artista con i suoi compaesani, per mostrare e celebrare la grandezza e bravura di un sardo dei primi del 900. La bellezza che attraverso il tratto pittorico ci riporta in quella Sardegna fatta di tradizioni e di colori, colori dei meravigliosi tessuti sardi che Antonio Mura riporta nelle sue opere. Volti di donne e uomini che sfidano la vita per un mondo migliore.

Pratz’e Iscola 1, Aritzo.
Tel: 389 873 1853
Indirizzo e-mail: aritzomusei@gmail.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*