Arte e personaggi d’animazione. I soggetti pop di Lothlenan

Andrea Tamme, nota sui social media come Lothlenan, è un’artista digitale canadese che ha trasformato le più celebri opere d’arte del panorama internazionale in dipinti dallo stile pop.
In cosa consiste questa metamorfosi? Innanzitutto non bisogna pensare a una trasformazione in stile Andy Warhol, la cui Ultima cena, ispirata al celebre affresco di Leonardo, è diventata una delle principali icone della Pop Art. Osservando le opere d’arte di Lothlenan è subito evidente come sia possibile immergersi in qualcosa di più dilettevole, alla portata di grandi e piccini, ad esempio il mondo del cinema, in particolare i film d’animazione.
Tutto è cominciato quando Lothlenan stava facendo uno studio sul dipinto dei Coniugi Andrews, realizzato nel 1750 circa da Thomas Gainsborough. L’artista canadese, anziché rafforzare le proprie capacità pittoriche in uno stile strettamente “classico” ha scelto di reinventare l’opera del XVIII secolo inserendo un tocco moderno, contemporaneo, dai caratteri pop, come se fosse un cartone animato.
Dopo quest’opera anche altri celebri dipinti sono stati reinventati da Lothlenan per trovare vita propria, come se fossero dei film d’animazione. E’ così che La donna col parasole di Monet, dipinto nel 1886, diventa Totoro, personaggio di Miyazaki, oppure L’autoritratto con la figlia Julie di Élisabeth Vigée-Le Brun, del 1788, vede ritratte Sailor Moon con la figlia Chibiusa.
Lothlenan unisce l’arte pittorica all’arte cinematografica, sostituisce i soggetti delle celebri opere pittoriche con personaggi noti alla società contemporanea, appartenenti alla cultura popolare, creando così un legame fra passato e presente, adottando un modo che può essere utile a far avvicinare al mondo dell’arte anche i più giovani che troppo frequentemente si mostrano indifferenti di fronte alla cultura dei secoli passati.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*