Focus

La rubrica Focus ha l’intenzione di restituire il contatto diretto e immediato con una singola opera oppure con diverse opere dello stesso artista, favorendo un rapporto a tu per tu come succede in una galleria, anche se ci si trova davanti allo schermo del computer, dello smartphone o del tablet. Focus vuole inoltre focalizzare l’attenzione sulla vita di un singolo artista, analizzandone il percorso di ricerca lontano dalla consueta riproposizione biografica dal taglio storico.

Siamo bombardati di immagini, questa è una frase fatta ricorrente ma non per questo meno veritiera e l’insieme dell’arte visuale è una fabbrica mai stanca di immagini.
In questo magma indistinto alcune immagini ci colpiscono, ci attraggono, ci seducono al primo sguardo. Senza rifletterci tanto, a volte in contrasto con quel che è il nostro gusto solito o quello che vorremmo fosse, siamo attratti da un’opera per come appare.
Non dalla ricerca artistica, non dall’autore, non perchè era su un libro o su un sito web. Talvolta l’intuizione arriva prima della comprensione.

«Voglio essere neutrale»: l'arte di Gerhard Richter tra assenza e presenza

/
«Voglio essere neutrale»: un'affermazione dal vago sapore warholiano…

Puoi volar nella hall del K2

/
Rete in acciaio, sfere sospese in aria. È così che Tomàs Saraceno,…

Anselm Kiefer, apologia delle rovine

/
Il punto di domanda rivolto verso un ordine superiore, divino…

Ritratto di un eroe della musica. Roberto Cuoghi

/
Un ritratto che intende rappresentare un artista no wave. È…

Ambivalenze e complessità dell'Iran. Jalal Sepher

/
Jalal Sepher  non è un’artista qualunque. Dal 1995 inizia…

Natura e poesia. Almaviva

/
“Ogni quadro deve essere sempre accompagnato da una scritta,…

Legarsi alla montagna. Maria Lai

/
8 settembre 1981. E’ una data ben nota alla piccola comunità…

Spazio negativo. Rachel Whiteread

/
Rachel Whiteread solidifica ed espone lo spazio funzionale di…

La Nona Ora di Cattelan, diciassette anni dopo

/
«Il grande nemico dell'arte è il buon gusto» disse qualche grande artista, non importa chi. L'opera di Maurizio Cattelan, a diciassette anni dalla sua realizzazione, ha perso il suo charme, la sua carica provocatoria, ma ancora oggi desta qualche fastidio.

Bruce Conner. No alla tecnologia, no alle barbarie della società

/
Bruce Conner, pittore, scultore e regista statunitense, deceduto a San Francisco nel luglio 2008, ha dichiarato in un’intervista di non fare “arte elettronica”, non utilizzando nulla di quella che gli uomini chiamano tecnologia.