Weltanschauung

La rubrica Weltanschauung è dedicata all’intuizione del mondo, alle disquisizioni intorno al modo in cui individui o gruppi sociali considerano l’arte, l’esistenza, e la posizione dell’uomo in tale crogiolo. Weltanschauung è la visione del mondo del singolo artista e della corrente resa palese nell’opera d’arte.

L’arte è una forma di comunicazione complessa che esprime molteplici elementi, così tanti da essere veicolo dell’immagine del mondo. Una serie di opere o l’insieme dell’intera produzione di una vita parlano dell’intimità dell’autore e della sua sensibilità; del suo rapporto con la società, quindi di politica; dello scopo del suo lavorare e della sua esistenza, quindi di filosofia; di cosa ritiene bello o piacevole, quindi di gusto; di passioni, ossessioni, speranze, auspici e ancora altro.

Tutti in fila da Madame Tussauds!

/
Sculture realizzate con la cera. Non si tratta di una forma d’arte…
,

Intervista al filosofo Diego Fusaro

/
A seguire la trascrizione dell'intervista effettuata dal direttore di Artecracy.eu, Stefano Cariello, a Diego Fusaro, filosofo e saggista torinese, delfino di Costanzo Preve e studioso, tra gli altri, di Baruch Spinoza, Karl Marx, Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Johann Gottlieb Fichte, Antonio Gramsci e Giovanni Gentile.

Imperituro minimalismo. Perché ancora resiste oggigiorno?

/
Volumi geometrici, forme cubiche, superfici bianche, elementi…

Sentimenti che diventano arte. La magica intesa fra Abramovic e Ulay

/
Le opere d’arte esposte in un museo sono in grado di suscitare…

Corrente. La libertà dell’arte contro il regime

/
Il Novecento è stato il secolo che ha visto la nascita e lo…
,

Sguardi sul mondo attuale |#2 AMERICAS

/
Una nuova ondata di contemporaneo invade l’Exma a Cagliari. Il…
,

Patricia M. Animali addomesticati

/
Ricontestualizzazione di materiali recuperati dalla spazzatura,…

Ai Weiwei e la libertà di espressione per i diritti dell’uomo

/
La libertà è un diritto di ogni essere umano, significa potersi…

Mario Sironi. La polemica attraverso l’arte

/
«Notissimo sconosciuto, vissuto e morto per la verità,…