Weltanschauung

La rubrica Weltanschauung è dedicata all’intuizione del mondo, alle disquisizioni intorno al modo in cui individui o gruppi sociali considerano l’arte, l’esistenza, e la posizione dell’uomo in tale crogiolo. Weltanschauung è la visione del mondo del singolo artista e della corrente resa palese nell’opera d’arte.

L’arte è una forma di comunicazione complessa che esprime molteplici elementi, così tanti da essere veicolo dell’immagine del mondo. Una serie di opere o l’insieme dell’intera produzione di una vita parlano dell’intimità dell’autore e della sua sensibilità; del suo rapporto con la società, quindi di politica; dello scopo del suo lavorare e della sua esistenza, quindi di filosofia; di cosa ritiene bello o piacevole, quindi di gusto; di passioni, ossessioni, speranze, auspici e ancora altro.

La Prima Guerra Mondiale e l’arte

/
Compositori, musicisti, pittori, scrittori, poeti, filosofi, registi, giornalisti - l’elenco può ancora proseguire - tutti contribuirono con le proprie opere ad accrescere l’entusiasmo nei confronti della guerra, a mobilitare le masse e a “giustificare” moralmente il conflitto.

3 motivi per odiare l’iperrealismo

/
L’iperrealismo è una forma d’arte molto apprezzata, la gente comprende subito la perizia tecnica che c’è dietro e la precisione millimetrica tenuta dall’autore. E allora perché non dovrebbe piacere a qualcuno? Ecco 3 motivi:

Il corpo dai sofisti ad oggi, passando dalla divina proporzione

/
Siamo oggi bombardati da immagini che sottolineano come il corpo umano sia al centro dell'interesse del mondo Occidentale. Un accanimento quasi morboso

Ragionare sulle cose semplici: Maria Papadimitriou

Papadimitriou al CARTEC: esempio della raffinata attenzione che l’artista ha verso tematiche sociali: un intero negozio di pelli e materiale per la caccia è

L'arte come provocazione, Milo Moirè

Milo Moiré a Colonia, per manifestare la propria solidarietà nei confronti delle vittime delle violenze, ci si è posti il dubbio su quanto sia originale, come scelta, quella di denudarsi (nel 2016) per attirare l'attenzione pubblica.

Max Papeschi: l'arte provocatoria da milioni di dollari

Max Papeschi, artista eclettico, ironico e positivo di forte impatto mediatico. Ha iniziato quasi per caso con il solo obiettivo di rimettersi in gioco.

William Basso: un horror lontano dalla cronaca

Le opere di William Basso sono fatte di quei mostri e fantasmi che ci facevano tenere il lenzuolo sopra la testa anche in piena estate.

Mapplethorpe - Wagstaff - Smith. Nessuno vede come noi

Patti Smith, leggendaria musa del rock, e Robert Mapplethorpe: l'incontro tra due artisti che hanno segnato la cultura giovanile.

Tutto è Arte, Arte è tutto: Cesàr Paternosto e la lezione degli Inca

Il mondo come lo conosciamo, noi figli della modernità, è un…

I novemila volti di una ricerca: Paul Klee

Il massimo desiderio di Klee fu quello di trasformare ogni tipo di esperienza nella fondazione di un nuovo linguaggio espressivo.