Donald Judd: Paintings. Il lato inedito del minimalismo in mostra all’Institute of Contemporary Art di Miami

Donald Judd: Paintings è la mostra di recente inaugurata presso The Institute of Contemporary Art, Miami (ICA Miami). Lo spazio, nel cuore del Design District, ha aperto al pubblico soltanto nel 2017 e intede promuovere gli artisti e l’arte contemporanea con un particolare riguardo alle novità locali. La mostra curata da Ellen Salpeter (ICA Director), Alex Gartenfeld (Deputy Director and Chief Curator), e Flavin Judd, (Curator and Co-President of Judd Foundation), pone l’attenzione su quattordici disegni, dimenticati o meglio poco conosciuti, creati dal maestro del minimal, Donald Judd. Una sorta di celebrazione del mito attraverso l’atto dell’idea creativa, la nascita di un pensiero o un processo che sposta l’attenzione dal finito all’origine.

Solitamente associato alla scultura minimalista e conosciuto per la sua fenomenale produzione scritta di critico d’arte (basti citare il saggio Specific Objects, 1964) Donald Judd è stato prima di tutto uno sperimentatore del colore e delle forme. Dedito alla pittura fino agli anni Sessanta, Judd ha prodotto notevoli tele, sperimentando e lavorando con il colore le superfici e indagando prospettive e visioni che si sono ben presto tradotte in ricerche specifiche intorno all’oggetto e alla sua capacità scultorea, in particolare dando il via all’esperienza minimalista di cui Judd è uno degli esponenti più severi e rigorosi. Per Judd il mondo geometrico, le linee, le strutture e la matematica, rappresentano gli unici elementi che possono convivere e creare uno spazio.

La mostra presenta un excursus che va dal 1959 al 1961, dimostrando quanto centrale e necessaria fosse la sua produzione pittorica e la sua arte per la massiva costruzione tridimensionale dagli anni Sessanta in poi. Le opere esposte delineano una profonda relazione e connessione tra rappresentazione dello spazio e colore, evidenziano temi e sperimentazioni che si muovono dall’uso di intersezioni tra pittura e scultura, forma e luce, attraverso l’utilizzo di forme, linee e geometrie.

Le pitture rivelano la transizione di Judd dalla figurazione alle composizioni astratte di colori e linee, manifestando il suo interesse per le strutture e lo spazio. In questo triennio, gli elementi prima citati si evolvono in opere tridimensionali radicandosi e strutturandosi nel tempo, trasformando le sue teorie e la sua pratica, che lo hanno poi consacrato a padre dell’oggettualità minimalista. L’esposizione offre una chiave di lettura inedita che permette di ampliare la conoscenza e la comprensione della pratica artistica di Donald Judd.

 

 

Donald Judd: Paintings

05/04/2018 – 15/07/2018

The Institute of Contemporary Art

61 NE 41st Street, Miami, FL 33137

Orari: dal martedì alla domenica, dalle 11.00 alle 18.00
Ingresso libero

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*