Easy Rider. Il mito della motocicletta come arte

Quattro ruote trasportano il corpo, due scaldano l‘anima: non si tratta solo di immaginario popolare, ma di un vero e proprio stato dell’esistenza. Una filosofia, un modo di essere condiviso in ogni parte del pianeta, lì dove ci sono uomini e talora anche donne.

La motocicletta, tra stile, velocità, prestazioni, ha alimentato diversi miti: il viaggio, la conquista della libertà, la solitudine nel paesaggio. Capire il motore, saperlo ascoltare, curare, guarire.

L’estetica della motocicletta incontra il mondo della cultura alta, solo apparentemente distante: letteratura, cinema, arti visive, fotografia. E ancora: moda, design, costume e società.

Attraverso l’esposizione di modelli storici, entrati nell’immaginario collettivo, la mostra racconta una serie di episodi di una storia straordinaria diventata leggenda: Stile, forma e design italiano (Guzzi, Ducati, Gilera); Sì viaggiare (Harley Davidson, Norton, BMW, Honda); Mal d’Africa (Yamaha, KTM…); Il Giappone e la tecnologia (Suzuki, Honda, Kawasaki, Yamaha).

 

 

Fino al 24 Febbraio 2019

Venaria Reale | Torino

Luogo: Citroniera delle Scuderie Juvarriane

Curatori: uca Beatrice, Arnaldo Colasanti, Stefano Fassone

Enti promotori:

  • Con il Patrocinio della Città di Torino

Costo del biglietto: intero € 14, ridotto € 12 / € 8, scuole € 4, gratuito minori di 6 anni e altre categorie secondo normativa vigente. Ingresso ridotto a 12 euro per i possessori della tessera della Federazione Motociclistica Italiana

Telefono per informazioni: +39 011 4992333

Sito ufficiale: http://www.lavenaria.it/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*