Habemus Papam. Il gallo è morto

In occasione del Giubileo della Misericordia, l’installazione dell’artista di origini polacche da anni attivo in Germania Woytek “Habemus Papam. Il gallo è morto”, ospitata nella suggestiva struttura di archeologia industriale dell’Ex Cartiera Latina dal 1° al 16 ottobre 2016, è costituita da una scultura in bronzo di cm. 250 raffigurante un Vescovo con in mano un gallo e da pannelli con disegni preparatori.
L’evento, che si avvale del Patrocinio del Parco Regionale dell’Appia Antica, dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania, dell’Ambasciata del Granducato di Lussemburgo, dell’Ambasciata di Polonia in Italia, è a cura di Stefania Severi e Maria Luisa Caldognetto e avrà luogo sabato 1° ottobre alle ore 16.30 unitamente ad una performance ideata dallo scultore stesso. La riflessione che l’installazione sollecita viene ulteriormente amplificata dalla lettura di testi connessi al tema e dall’esecuzione per la prima volta in Italia di brani musicali che il celebre musicista tedesco Timo Jouko Herrmann ha scritto espressamente per l’artista.
Woytek, Habems Papam. Il gallo è morto, Fonte beniculturali.it
Data Inizio: 01 ottobre 2016
Data Fine: 16 ottobre 2016
Costo del biglietto: 10.00 euro
Prenotazione:Nessuna
Luogo: Roma, Ex Cartiera Latina, Sala Appia
Indirizzo: Via Appia Antica, 42
Città: Roma
Provincia: RM
Regione: Lazio
Orario: sabato e domenica 9.00 – 19.30Ingresso gratuito a tutti gli eventi (vedi comunicato in allegato)
Telefono: 3289097609
E-mail: paolasaba@paolasaba.it
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*