Icaro Libertà vol cercando. Polemica intorno all’opera di Bruno Meloni

E’ sempre più evidente il fatto che l’arte contemporanea non venga sempre apprezzata dalla società in quanto i lavori degli artisti contemporanei mirano soprattutto a far riflettere coloro che sono i fruitori delle opere su determinate tematiche, le quali, ancor nel XXI secolo, vengono considerate “scomode”, capaci di urtare la sensibilità del pubblico.

«Or ti piaccia gradir la sua venuta:

libertà va cercando, ch’è si cara,

come sa chi per lei vita rifiuta».

I versi tratti dal I canto del Purgatorio di Dante sono stati la fonte ispiratrice che ha condotto l’artista Bruno Meloni a plasmare Icaro Libertà vol cercando, un’opera d’arte pubblica collocata fino a non molto tempo fa sul Bastione Santa Croce a Cagliari, il cui soggetto simula l’atto di lanciarsi nel vuoto.

Tante le critiche negative che sono nate intorno all’opera, prima di tutto a esser stato condannato è il fatto che l’artista abbia scelto come punto di riferimento il suicidio di Catone l’Uticense celebrato con ammirazione dall’Alighieri, che secondo l’opinione pubblica potrebbe esser interpretato come un’istigazione a compiere un simile tragico atto, in quanto Catone preferì privarsi della vita piuttosto che vedersi privato di un elemento tanto caro all’essere umano, ovvero la libertà. Altra critica che è stata mossa all’artista è inerente alla scelta della collocazione dell’opera, ovvero in un luogo in cui diverse generazioni di persone hanno deciso di porre fine alla propria vita, uno schiaffo, secondo quanto è emerso anche dai commenti del popolo del web, alle famiglie delle vittime.

L’opera di Bruno Meloni non ha ricevuto solo commenti negativi, una parte del pubblico si è anche espresso con commenti positivi vedendo nell’installazione un gesto di commemorazione, un punto di partenza che deve servire alla società a capire i problemi che investono l’essere umano. Icaro Libertà vol cercando deve essere un riferimento per la popolazione, deve essere in grado di fornire l’input necessario alla sensibilità, Bruno Meloni ha realizzato un’opera che obbliga la mente del pubblico a riflettere su problematiche vere, tragiche, è stato in grado di catapultare l’uomo dal mondo utopico della perfezione al crudo mondo reale.

Icaro Libertà vol cercando presenta solo dei riferimenti alla cronaca nera contemporanea della città? Ovviamente no, nell’opera vi è un richiamo a un dato storico risalente al Medioevo, infatti al giungere del calar del sole il cupo suono di un corno annunciava la chiusura delle porte della città, così i cosiddetti indesiderati venivano scaraventati giù dalle mura cittadine.

Cronaca, storia, libertà e sensibilità sono i temi toccati dall’artista, lo stesso atto compiuto dal soggetto dell’opera induce il pubblico a riflettere, a far rallentare la mente e spinge l’essere umano a esser sensibile non solo verso le problematiche che quotidianamente investono la propria vita, si pensa soprattutto agli altri individui, a cosa è possibile fare per gli altri non pensando solamente al proprio ego.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*