Idill’io Romano alla PIOMONTI Arte Contemporanea

Fino al 5 gennaio la storica galleria PIOMONTI Arte Contemporanea ospita la mostra Idill’io Romano, dedicata a Giacomo Leopardi.

L’evento collega idealmente lo spazio attivo ormai da più di quarant’anni nel panorama artistico romano con la nuova galleria IDILL’IO, aperta da Pio Monti a Recanati nel 2015. L’idea è dovuta sicuramente alle origini marchigiane del gallerista, ma la connessione tra i due spazi ha anche un’origine antica. Durante il suo soggiorno romano del 1822-23, infatti, Leopardi risiedette proprio a Palazzo Mattei, lo stesso che oggi ospita la galleria.

Ad essere esposta è una installazione composita, formata da due opere di due artisti diversi: una statua dorata raffigurante il poeta a dimensione naturale creata da Michela Nibaldi (in arte Niba), e uno dei famosi frottage di sampietrini realizzati in alluminio da Baldo Diodato. Il frottage è posto a terra come una passerella, a indirizzare il poeta dal fondo della galleria verso l’esterno. Lo spazio puro e silenzioso della galleria è così collegato alla pittoresca piazzetta che gli si apre di fronte, proiettandosi fino alla celebre fontana delle Tartarughe che la caratterizza.

Il prodotto dell’accostamento tra le due opere è una sorta di visione immateriale, quasi un’immagine mentale. Lo sfondo azzurro, il luccichio dei metalli e la tensione tra verticale e orizzontale, infatti, rendono la visione straniante e surreale, quasi si trattasse di un sogno. E di sogno in effetti si tratta, quello del gallerista di vedere ancora il grande poeta suo conterraneo passeggiare per quello stesso palazzo e per quelle strade romane che per un attimo seppero donargli un’illusione di felicità.

Fino al 5 gennaio 2018
PIOMONTI arte contemporanea
Piazza Mattei 18, Roma
www.piomonti.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*