Italia. Il bel paese negli scatti dello svedese Martin Bogren

Scatti in bianco e nero occupano l’intera parete rielaborando l’antico uso della quadreria. Ovunque nello spazio immagini ricorrenti di visi, abbracci, rabbia, sono gli scatti fotografici dello svedese Martin Bogren esposti nel cuore del Pigneto presso Interzone Galleria. La bella scoperta capitolina apre, dunque, le porte alla Svezia presentando un significativo fulcro di immagini e opere dell’artista che raccontano il suo viaggio nel Belpaese dal 2013 al 2015.

La mostra intitolata Italia e curata da Michele Corleone, direttore e fondatore dello spazio, fotografo anche lui di fama internazionale, tanto da vantare alcuni dei suoi scatti nella collezione delle opere su Living Theatre al MAXXI di Roma, racconta per immagini una storia che ha tanto di personale dell’artista così come dei suoi soggetti. La fotografia di Martin Bogren riesuma quella famosa “street photography” di cui Robert Frank è tra i promotori d’oltreoceano. Un genere fotografico che vuole riprendere attraverso l’obiettivo racconti e stracci di vita reale, urbana e spontanea. Gli scatti del fotografo svedese sembrano sospesi, manca una dimensione temporale precisa, le immagini sono fugaci a tratti mosse, come se fossero immortalate all’improvviso, dietro un obiettivo che velocemente blocca dei momenti precisi e li riproduce in bianco e nero, sospesi in una dimensione atemporale e quindi eterna.

Il diario di viaggio di Martin Bogren è un racconto per immagini, senza alcun intento documentaristico che indaga attraverso l’obiettivo, la carica emozionale di un gesto istantaneo e spontaneo. Il suo modello fotografico si pone tra la ritrattistica e la fotografia urbana, riesce perfettamente a coniugare l’intensità emozionale di uno sguardo e allo stesso tempo ridefinisce un’ambientazione a tratti imprecisa e sfuggente così come i suoi soggetti.

Le sue stampe su vecchia carta in grammatura 50, formato 60×58 cm, costituiscono una narrazione intima e personale, ben lontana dalle comuni iconografie del Belpaese. Martin Bogren dà un taglio netto alla tradizione per omaggiare l’Italia attraverso uno sguardo docile e a tratti avventato, facendoci immergere in un mondo, il nostro, attraverso gli occhi di un altro.

 

 

Italia – Martin Bogren

Interzone Galleria

06.09.2017 – 29.09.2017

Via Avellino 5 Roma

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*