Demetrio Stratos, la voce come strumento

Un viaggio non ordinario negli anni ’70 attraverso lo storytelling di personaggi, fenomeni e movimenti, con film e testimonianze

La forza proteica della voce, la potenza di un corpo, la ribellione inaudita del suono: il percorso meteorico e folgorante del cantante degli Area ha segnato come un fuoco d’artificio cultura e mitologia della musica, come è successo ai grandi eroi del rock. La proiezione del film documentario è seguita da una conversazione dedicata a uno dei fenomeni più sorprendenti e misteriosi dell’innovazione e sperimentazione musicale degli ultimi decenni.

Proiezione
La voce Stratos (Italia 2009, col., 120′) di Luciano d’Onofrio e Monica Affatato

Intervengono
Ernesto Assante giornalista e critico musicale
Fabio Luzietti giornalista radiofonico
Teho Teardo musicista e compositore

 

 

Roma

Luogo: MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Curatori: Mario Sesti

Costo del biglietto: € 5

Sito ufficiale: http://www.maxxi.art

Mercoledì 12 luglio 2017 h 20 – 22:30

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*