Maria Lai – Tenendo per mano il sole

Cento anni fa nasceva Maria Lai, la fata sarda; il Maxxi di Roma le dedica una grande esposizione, a cura di Bartolomeo Pietromarchi e Luigia Lonardelli, in collaborazione con l’Archivio Maria Lai e con la Fondazione Stazione dell’Arte.

La mostra, che si snoda attraverso 5 sezioni, chiamate Essere è tessere. Cucire e ricucire, Giocare e RaccontareDisseminare e Condividere, Immaginare l’Altrove, Incontrare e partecipare, include opere inedite e non, presentate dalla voce stessa dell’artista attraverso una serie di materiali video che la vedono protagonista, montati dal regista Francesco Casu.

Un’esistenza, la sua, trascorsa tra la Sardegna e Roma; il richiamo dell’isola natia è stato però sempre più forte rispetto a tutto il resto, coadiuvato dalla volontà di recupero delle tradizioni locali, punto fermo nella ricerca della Lai, soprattutto per quanto riguarda ll’ambito dell’arte tessile sarda, che dalla metà degli anni Sessanta la vede impegnata in un’appassionata ricerca artistica sui materiali poveri provenienti dalla tradizione.

In mostra sarà infatti possibile ammirare i suoi famosi Telai e le Tele cucite: il filo del racconto, il filo della storia, il nodo che lega il gioco all’intuizione artistica più profonda, quella trama nascosta che unisce l’identità autoctona, locale, al codice universale che sa parlare all’intera umanità.

Il titolo della mostra deriva invece dalla sua prima Fiaba cucita: “Giocavo con grande serietà, a un certo punto i miei giochi li hanno chiamati arte“; questa frase dell’artista racchiude tutta la sua poetica, fatta di propensione ludica e slanci puri, incontaminati, supportati da una seria e costruttiva ricerca sul linguaggio e sulla parola che non perde mai di vista l’innocenza e la potenza della tradizione e del mondo naturale.

                                                                                           

 

MAXXI – MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO

Fino al 12 gennaio 2020

Via Guido Reni, 4a – Roma

Dal martedì alla domenica dalle 11.00 alle 19.00

www.maxxi.art.it

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*