Maria Licheri. Il fascino della ceramica

Ciotole, piatti, centrotavola, lampade. Semplici oggetti d’arredamento che affascinano per la preziosa decorazione. Una sorprendente cultura professionale, quella di Maria Licheri, che abbraccia una vastissima produzione di ceramiche, di molteplici categorie ed uniche nel loro genere.

Conseguito il diploma al Liceo Artistico di Cagliari con il celebre scultore faentino Melandri, la Licheri ha approfondito l’attività di ceramista a Milano nello studio di Giuseppe Rossicone, e così varca il confine regionale per proseguire la sua ricerca verso una moda decorativa assai vivace della ceramica. La produzione comprende una vasta gamma di oggetti per l’arredamento come piatti, ciotole, vasi, pannelli, ma anche sculture e gioielli.

Una sorta di Art Noveau, combinazioni tonali di grande fascino colorano le forme brillanti dei raffinati oggetti d’arredamento finemente incisi, manufatti che sembrano raccontare uno studio di diverse tecniche artistiche lavorate insieme, come i fili di cotone che si legano all’argilla. Ogni oggetto è reso prezioso e unico nella lavorazione delle decorazioni, realizzate interamente a mano con l’utilizzo di argilla adornata di smalti, oro zecchino e altri materiali inusuali, che l’artista personalizza e trasforma.

In modo molto originale, Maria Licheri riesce a spianare il confine accademico dei canoni di produzione del manufatto in ceramica, creando veri e propri gioielli d’artigianato di altissimo livello che raccontano anni di rigoroso lavoro.

L’artista ha partecipato alle più importanti mostre specializzate in Italia ed all’Estero conseguendo premi e segnalazioni in cui si afferma che «i suoi pezzi rivelano una ricerca concentrata sia sulla forma che sul colore, evidenziando una ricchezza di motivi ed un complesso di elementi che li rendono estremamente raffinati».

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*