Museo del Novecento di Milano. Riapertura post lockdown

Dopo il lockdown riapre al pubblico il Museo del Novecento a Milano. E’ possibile ammirare le opere esposte nel museo seguendo delle norme indispensabili per contrastare la diffusione del Covid – 19. Il Museo del Novecento è aperto momentaneamente al pubblico sabato e domenica dalle ore 11.00 alle 18.00, con l’ultimo ingresso alle ore 17.00. Il numero degli accessi è al momento limitato e la durata massima prevista per la visita è di due ore. E’ possibile entrare nel Museo del Novecento dall’ingresso in via Marconi 1. A causa della riduzione del numero dei visitatori è caldamente consigliata la prenotazione dei biglietti online, che non comporta costi aggiuntivi ed è obbligatoria anche per chi ha diritto a riduzioni o entrata gratuita. E’ obbligatorio presentare la prenotazione, stampata o in formato digitale su display, all’ingresso del museo. Per visitare il Museo del Novecento è obbligatorio l’uso della mascherina ed è fondamentale mantenere la distanza di almeno un metro tra i visitatori. Il personale misurerà la temperatura corporea all’ingresso e non sarà consentito l’accesso ai visitatori con una temperatura pari o superiore a 37,5°. È obbligatorio sanificare le mani con la soluzione igienizzante disponibile all’ingresso.
Nel museo si trovano esposte opere a partire dal 1902, anno in cui fu esposto Il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo, situato nella sala lungo la rampa elicoidale d’accesso. Nel museo sono esposte opere d’arte di differenti periodi artistici, dal Futurismo alla Metafisica, dal Gruppo Forma 1 alla transavanguardia italiana, ai gruppi di Milano, Roma e Torino e l’arte povera, con autori quali Pellizza da Volpedo, Boccioni, Marini, Modigliani, de Chirico, Sironi, Garau, Fontana, Martini.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*