Nora Lux: gli enigmatici autoritratti nelle Vie Cave arrivano al museo di Villa Giulia

Le Vie Cave, dette anche “tagliate”, sono degli affascinanti percorsi viari scavati in epoca etrusca nelle colline di tufo di Sorano e Sovana. Percorrere questi sentieri unici nel loro genere (non hanno infatti raffronti in altre civiltà del mondo antico), in un’ambiente suggestivo e incontaminato tra pareti di roccia alte fino a più di venti metri, permette di calarsi in un’atmosfera magica, a contatto col sottosuolo e con una dimensione “altra”.

Ad aver colto questa dimensione spirituale e mistica del luogo è l’artista Nora Lux, che all’interno delle Vie Cave ha ambientato una serie di autoritratti molto suggestivi.

Si tratta di fotografie che ritraggono il corpo femminile immerso in un profondo dialogo con la natura. Immagini enigmatiche, che sembrano quasi dei fotogrammi di più ampie e curiose performance alla ricerca del divino. L’artista appare nuda nel ruolo di una sorta di sacerdotessa (come lei stessa si definisce), e sembra riflettere su alcune dicotomie fondamentali quali nascita e morte, concepimento e sacrificio, umano e divino. I nudi femminili protagonisti di queste immagini, sfocati a causa del movimento e delle lunghe esposizioni e perciò fusi con l’ambiente circostante, ricordano in qualche modo alcune fotografie di Francesca Woodman, oltre a ispirarsi dichiaratamente agli studi di Maria Gimbutas ed Erich Neumann.

Le fotografie verranno proiettate il 28 settembre 2019 presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, in occasione della conferenza GLI DEI – Sperimentare il divino nell’antichità e nel presente, tenuta dagli psicologi analisti Antonio Dorella e Francesco Frigione.

La conferenza fa parte di L’Eros – Gli Dei – I Simboli, una serie di incontri su psicologia, civiltà etrusca e arte organizzato dal CSPL Centro Studi Psicologia e Letteratura, fondato nel 1992 da Aldo Carotenuto e promotore di iniziative culturali volte a individuare i nessi tra psicologia, psicoterapia e mondo della creazione artistica.

L’evento è gratuito e non è necessaria la prenotazione.

 

 

28 settembre 2019 ore 20.45

Ingresso libero e gratuito fino esaurimento posti

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Piazzale di Villa Giulia 9 – Roma

 

www.museoetru.it

http://centrostudipsicologiaeletteratura.org

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*