Ovidio. Amori, miti e altre storie

A coronamento delle celebrazioni per il Bimillenario dalla morte del celebre poeta latino è in corso presso le Scuderie del Quirinale la mostra Ovidio. Amori, miti e altre storie, a cura di Francesca Ghedini, visitabile fino al prossimo 20 gennaio.

Sono oltre 250 le opere concesse in prestito da 80 prestatori nazionali e internazionali (tra i più importanti ricordiamo il Louvre di Parigi e la National Gallery di Londra), in un ricco compendio di stili e mezzi espressivi, (affreschi, sculture antiche, manoscritti di età medievale, fino ad arrivare a opere contemporanee, come l’installazione al neon di Joseph Kosuth, ispirata ai testi ovidiani, che accoglie il visitatore al suo ingresso).

Il poeta, nato a Sulmona nel 43 a.C., conobbe il successo dopo il suo trasferimento a Roma, dove, al servizio di Augusto, scrisse la maggior parte delle opere che lo resero immortale, diventando senza dubbio uno dei poeti antichi più conosciuti, dimostrandosi ancora oggi fortemente attuale e coinvolgente.

I temi che prediligeva erano quelli senza tempo, che qualsiasi essere umano, in qualunque età, ha sentito come suoi: l’amore, la passione, il potere, il fascino del mito.

Il percorso espositivo diventa narrazione della sua vita e della sua produzione poetica e letteraria, passando dal racconto delle sue peripezie personali (l’esilio a cui lo condannò l’imperatore Augusto sulle rive del Mar Nero, ad esempio, a causa del suo osteggiare il repentino cambio di costumi frutto del passaggio dalla Repubblica all’Impero), alla trasposizione figurativa dei temi più noti da lui trattati, come i giochi amorosi che coinvolgevano le divinità dell’Olimpo o l’universo di figure cangianti ed indimenticabili contenute all’interno di uno dei suoi scritti più famosi, le Metamorfosi, i cui protagonisti sono i soggetti principali della maggior parte delle opere in mostra.

Completano il progetto di mostra percorsi tematici che affrontano la vita di Ovidio e l’influenza della sua opera letteraria, giunta fino ai giorni nostri, oltre a esperienze di laboratorio e a un ricco programma di incontri, letture e approfondimenti.

 

 

Scuderie del Quirinale

Fino al 20 gennaio 2019

www.scuderiequirinale.it

Via XXIV Maggio 16 – Roma

Dalla domenica al giovedì dalle 10.00 alle 20.00 -Venerdì e sabato dalle 10.00 alle 22.30

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*