Storia e memoria. Jessica Warboys

Jessica Warboys (1977, Newport) si è distinta negli ultimi anni come uno dei più significativi artisti inglesi della sua generazione. La sua pratica è improntata su ricordi personali e memorie collettive, storiche, mitiche o immaginarie e, questa mostra in particolare si focalizza sul suo impiego del simbolismo e il suo approccio al paesaggio.
Il percorso espositivo presenta in anteprima Hill of Dreams (2016), recentemente commissionato, e altri film girati nel Regno Unito: Pageant Roll (2012), ambientato nell’antico paesaggio pagano della brughiera della Cornovaglia e Boudica (2014) che esplora sia la figura della storica eroina che la “Boudicca Way” di Norfolk.

Insieme a Hill of Dreams la suite di film evidenzia l’inesauribile interesse della Warboys nei confronti del paesaggio, della storia celtica e delle sue spesso trascurate figure storiche. Girato nel Galles del Sud, Hill of Dreams, si inspira ad un libro dallo stesso titolo dello scrittore Arthur Machen, un romanzo semi-autobiografico pubblicato nel 1907. La pellicola alterna realtà e finzione, passato e presente, facendo rivivere le memorie d’infanzia di Machen nella rurale Gwent, dove Jessica Warboys nasce un secolo più tardi.
Oltre al film, la pratica della Warboys utilizza una varietà di media, quali la scultura, la pittura, il vetro e la performance.
In Casa Masaccio, insieme ai film l’artista presenta tre nuovi dipinti che corrispondono ad ogni film della trilogia come allotropi di un soggetto o luogo in comune: la Cornovaglia, Norfolk e il Galles; Boudica e Machen.

Allotropes è la prima personale di Jessica Warboys in un’istituzione pubblica italiana. Jessica Warboys (1977 Newport) ha studiato al Falmouth College of Arts and Slade School of Art, Londra. Attualmente vive tra il Suffolk e Berlino dove lavora con diversi media quali film, pittura e scultura. É stata selezionata per Film International, Whitechapel Art Gallery, Londra, 2013, e ha partecipato a dOCUMENTA 13, 2012. Ha inoltre preso parte alla 9ª Bienal do Mercosul, Porto Alegre, Brasile, 2013, più recentemente nel 2015 ha esposto presso Gaudel de Stampa, Parigi; State of Concept, Atene; 1857, Oslo, e nel 2016 al Kunstverein, Amsterdam. Il suo lavoro è attualmente visibile al British Art Show 8, 2016.

link: Casa Masaccio

Fino al 24 Luglio 2016
feriali 15 – 19, festivi 10 – 12 / 15 – 19

Corso Italia 83, San Giovanni Valdarno

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*