Articoli

Scienza, arte e cultura: in arrivo a Torino la prima edizione del Festival della Tecnologia

Il Politecnico di Torino in occasione del 160esimo anniversario dalla sua fondazione, apre alla cultura con la prima edizione del Festival della Tecnologia, una rassegna inedita – pensata e organizzata dal Politecnico di Torino con la curatela del Rettore Guido Saracco, del delegato per la Cultura e la Comunicazione Juan Carlos De Martin e del giornalista Luca De Biase – che per la prima volta si propone di esplorare la relazione tra tecnologia e società con un approccio umanistico e democratico, partendo dal presupposto che la tecnologia non sia soltanto il risultato di scienza e innovazione, ma sia prima di tutto il frutto di un’abilità squisitamente umana, la creatività.

Per quattro giorni (dal 7 al 10 di novembre 2019) l’Ateneo aprirà le porte dei propri laboratori, Dipartimenti, Centri di ricerca interdipartimentali e collezioni storiche e si allargherà alla città e all’intera Regione. Oltre 50 partner hanno aderito e contribuito a una rassegna di ampio respiro per offrire alla cittadinanza una riflessione articolata, inclusiva e accessibile su questi temi. Soggetti culturali del territorio come Polo del ‘900, Museo del Cinema insieme a Torino Film Festival e Circolo dei Lettori hanno collaborato fin da subito alla realizzazione del Festival, con iniziative organizzate e ospitate in diversi luoghi della città.

Il Politecnico di Torino con questa iniziativa, vuole fare dono alla città e alla cittadinanza di una rassegna di ampio respiro che offra gratuitamente approfondimenti e riflessioni articolate, una chiave di lettura per il mondo complesso in cui viviamo e da cui la tecnologia è inevitabilmente plasmata. Il programma, quindi, è caratterizzato da una forte interdisciplinarità e da un fitto calendario di eventi e incontri con grandi personalità del mondo della scienza e della cultura. Il Festival si apre giovedì 7 novembre con il conferimento della Laurea ad honorem in Ingegneria Gestionale al Premio Nobel Joseph Stiglitz, mentre sabato 9 novembre verrà conferita la Laura ad honorem in Ingegneria Aerospaziale a Samantha Cristoforetti.

Tra le tante iniziative, si darà spazio anche all’arte e alla cultura nelle sue declinazioni, con eventi mirati e incontri. Il Museo Nazionale del Cinema, partner del Festival della tecnologia con Torino Film Festival, proporrà una Notte da brivido: una notte al museo, fino all’alba, interamente dedicata al tema delle tecnologie, della fantascienza e dell’horror, con proiezioni – con effetti speciali dal vivo – sui maxischermi dell’Aula del Tempio.

Alessandro Baricco, si interrogherà su cosa ha guadagnato e cosa ha perso l’uomo con la rivoluzione digitale, mentre l’architetto e docente cinese Zhang Li e Antoine Picon, docente di Harvard, racconteranno come gli edifici diventino quasi creature vive, capaci di interagire tra loro e con i cittadini grazie alla tecnologia. Protagonista della giornata di domenica 10 novembre, invece, Piero Angela, che terrà una lectio dal titolo Tecnologia, cultura e informazione, dedicata all’importanza della diffusione delle conoscenze scientifiche.

Non mancherà, infine, la voce di un grande artista. In linea con lo spirito del Festival, Michelangelo Pistoletto si farà portavoce di una riflessione su come riconciliare umanità, tecnologia e natura, ovvero promuovere un nuovo umanesimo costruendo il Terzo Paradiso: una terza fase dell’umanità che viene dopo il paradiso della comunione con la natura e dopo l’attuale paradiso artificiale.

 

Festival della Tecnologia

7 – 10 novembre 2019

Politecnico di Torino (sedi varie)

 

Ingresso libero

Tutti gli eventi e gli incontri del Festival sono ad accesso gratuito e libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili in sala, ad eccezione della “Notte da brivido” al Museo del Cinema, che prevede un biglietto d’ingresso. Per alcuni incontri è richiesta la prenotazione obbligatoria sul sito www.festivaltecnologia.it

 

Programma completo e info

Il programma completo è disponibile online al sito www.festivaltecnologia.it

È disponibile sia per dispositivi Android che iOS la webapp Festival della Tecnologia.

 

Per informazioni: info.festival@polito.it