Articoli

Kusama – Infinity: storia di un successo. Il film documentario è in arrivo nelle sale italiane

Yayoi Kusama, icona dell’arte contemporanea giapponese per eccellenza, è l’artista donna più venduta e più popolare al mondo. A 90 anni di età (che compirà tra pochi giorni) il suo successo è ormai planetario, le sue mostre registrano sempre il tutto esaurito con numeri record di visitatori e le sue opere sono quotate milioni di dollari, senza contare il grande successo social delle sue fotogeniche creazioni.

Ma chi era Kusama prima di essere la star mondiale che è oggi? Come è arrivata alla parrucca rossa e ai pois colorati che tutti conosciamo? Non molti lo sanno, ma la sua strada verso il successo è stata molto tortuosa, fatta di abusi, discriminazioni e malattia mentale. La sua carriera artistica ha subito moltissimi ostacoli, a partire dall’opposizione della famiglia e dal clima oppressivo del suo paese fino ai numerosi plagi da parte di colleghi più famosi. Tutto questo e molto altro è raccontato nel film documentario Kusama – Infinity della regista, scrittrice e produttrice americana Heather Lenz, in arrivo nelle sale italiane dal 4 marzo 2019.

Il documentario – frutto di un lavoro di più di dieci anni da parte della regista – è un collage di materiali d’archivio inediti e interviste (a Kusama stessa e a direttori di musei, galleristi, professori, curatori, artisti, amici e collaboratori), in cui storia personale e professionale si intrecciano in un toccante viaggio attraverso la vita dell’artista. Dall’esperienza della Seconda Guerra Mondiale al difficile esordio in Giappone fino al trasferimento a New York, dal rapporto con la mentore Georgia O’Keeffe alla bizzarra relazione con Joseph Cornell, dai primi acquerelli agli happening agli ambienti specchiati: tutta la vita di Kusama è descritta in un commovente racconto per immagini, filtrato attraverso la voce dei suoi diretti protagonisti.

Oltre a raccontare la vita e l’opera dell’artista e a far conoscere al grande pubblico i suoi lati meno noti, il film è anche portatore di un messaggio generale di grande speranza e positività, e di un importante insegnamento contro razzismo, sessismo e ogni genere di discriminazione. Dopo le terribili difficoltà e i numerosi tentativi di suicidio, si arriva infatti infine al coronamento di un sogno, al trionfo della giustizia, e il film si conclude con la voce di Kusama che finalmente recita “Desidero il sole luccicante della vita. Voglio vivere per sempre”.

LOVE. L’arte contemporanea incontra l’amore

Arriva alla Permanente di Milano – dal 17 marzo al 23 luglio 2017 – LOVE. L’Arte contemporanea incontra l’amore, la mostra rivelazione dell’anno. L’evento, che ha saputo richiamare a sé un vastissimo pubblico nella sede del Chiostro del Bramante a Roma, si è rivelato una sfida complessa che ha conciliato l’arte contemporanea con i grandi numeri: sfida che la mostra LOVE. L’arte contemporanea incontra l’amore è riuscita a vincere grazie al tema universale dell’amore, ai grandi nomi dell’arte contemporanea internazionale e alla scelta rigorosa e sapiente delle opere da parte del curatore Danilo Eccher.

Un mix vincente di elementi che ha creato un entusiasmo di massa concretizzatosi nelle lunghe code davanti al Chiostro del Bramante di Roma, dove la mostra è stata presentata in anteprima. Milano, per il suo carattere contemporaneo e fashion, non poteva che essere la sede naturale per il prosieguo del progetto e le sale espositive del Museo della Permanente sono state ritenute le più adatte ad accogliere le 39 opere che compongono questo straordinario racconto sull’ amore.

Yayoi Kusama, Tom Wesselmann, Andy Warhol, Robert Indiana, Gilbert & George, Francesco Vezzoli, Tracey Emin, Marc Quinn, Francesco Clemente, Joana Vasconcelos e molti altri sono gli artisti chiamati a raccolta da Danilo Eccher per raccontarci l’amore dal loro punto di vista, tracciando un percorso artistico fortemente emotivo.

Fino al 23 Luglio 2017

Milano

Luogo: Museo della Permanente

Curatori: Danilo Eccher

Enti promotori:

  • Comune di Milano (patrocinio)
  • Museo della Permanente (promotore)
  • DART – Chiostro del Bramante
  • Gruppo Arthemisia .

Costo del biglietto: 13 € (11€ ridotto)

Telefono per prevendita: +39 02 89 29 711

Telefono per informazioni: +39 02 89 29 711

E-Mail info: info@lapermanente.it

Sito ufficiale: http://www.lapermanente.it/