Verità nascoste. Le donne del Futurismo

«Donne, per troppo tempo sviate le morali e i pregiudizi, ritornate al vostro istinto sublime: alla violenza e alla crudeltà». Correva l’anno 1912, e con tali parole Valentine de Sant Point scriveva il Manifesto della donna futurista, rispondendo a Marinetti, che nel 1909 firma il Manifesto del Futurismo su Le Figaro.

Inutile ricordarlo, la donna per molto tempo è stata esclusa, disprezzata, evitata. Nel corso del Novecento la partecipazione inizia a sentirsi, e la mostra del Man ha il potere di illuminarci su un aspetto che ben pochi conoscono. Il Futurismo, una delle avanguardie storiche più importanti del Novecento, nasconde una piccola ma intensa parte che vede protagoniste le donne, pronte ad esaltare la femminilità.

Una mostra tutta al futurismo femminile, curata da Chiara Gatti e Raffaella Resch, anima le sale del museo Man di Nuoro, L’elica e la luce. Le futuriste 1912-1944. Corpo e danza, volo e velocità, paesaggio e astrazione, forme e parole. Quattro affascinanti sezioni costruiscono un percorso espositivo di oltre cento opere tra pitture, disegni, sculture, tessuti e oggetti d’arte applicata, accompagnati da interessantissimi video documentari, testi e materiali d’archivio difficilmente consultabili in un’unica occasione.

Danzatrici, aviatrici, fotografe, scenografe, attrici, letterate e pittrici. Insomma vere e proprie artiste che dagli anni dieci fino agli anni quaranta si sono messe in gioco, volevano farsi sentire, unite e ribelli. Hanno firmato manifesti, partecipavano alle mostre, sperimentato stili e materiali diversi, hanno portato avanti la ricerca artistica del secolo. Tra i nomi più noti della mostra spicca Benedetta Cappa, moglie di Marinetti, Marisa Mori, Adele Gloria, Giannina Censi, Luce Balla, Gigia Corona.

 

 

L’elica e la luce. Le futuriste 1912-1944

Fino al 10 giugno 2018

Tutti giorni della settimana (feste comprese) tranne il lunedì. 10:00/13:00 – 15:00/19:00

MAN_Museo d’Arte della Provincia di Nuoro – Via Sebastiano Satta 27, Nuoro

Info: +39 0784 252110

info@museoman.it

www.museoman.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*