WELTANSCHAUUNG

La rubrica Weltanschauung è dedicata all’intuizione del mondo, alle disquisizioni intorno al modo in cui individui o gruppi sociali considerano l’arte, l’esistenza, e la posizione dell’uomo in tale crogiolo. Weltanschauung è la visione del mondo del singolo artista e della corrente resa palese nell’opera d’arte. L’arte è una forma di comunicazione complessa che esprime molteplici elementi, così tanti da essere veicolo dell’immagine del mondo. Una serie di opere o l’insieme dell’intera produzione di una vita parlano dell’intimità dell’autore e della sua sensibilità; del suo rapporto con la società, quindi di politica; dello scopo del suo lavorare e della sua esistenza, quindi di filosofia; di cosa ritiene bello o piacevole, quindi di gusto; di passioni, ossessioni, speranze, auspici e ancora altro.

ULTIMI ARTICOLI

L’arte del significato in Joseph Kosuth

«Badate al senso, e le parole andranno a posto per conto proprio», scriveva nel 1865 Lewis Carroll nella sua favola Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie. È il significato, ciò che la parola davvero rappresenta; il significato intrinseco che ogni parola rappresenta dà valore a ciò che diciamo. Esattamente cento anni dopo le […]

Public Art. L’arte fuori dai musei

Public Art: arte pubblica di commissione, nata negli anni ’60. L’arte entra a far parte del tessuto sociale e della struttura urbana delle città.

Gli anni Settanta: la crisi dell’arte e il ritorno alle origini

Schiacciati tra la rivoluzionaria produzione artistica degli anni Sessanta e la commercializzazione degli anni Ottanta, gli anni Settanta rappresentano un grande buio dell’arte avanguardistica del secolo scorso. Storicamente anni di piombo dettati da un’estremizzazione della dialettica politica e da una radicalizzazione di violenze e lotte armate, nel campo delle arti visive questi stessi anni hanno […]

ULTIME NOTIZIE